Fino al 30% di sconto sui poster
Valido per ordini di almeno 29€.

Cose da pensare quando tinteggi

Un modo facile e intelligente per dare nuova vita ad una stanza è di ritinteggiarla con nuova tintura da parete. Da una parte, la stanza sembrerà nuova, mentre i vecchi segni e le altre imperfezioni spariscono, e dall’altra parte, farai un cambiamento che rende fresco e aggiornato ciò che è vecchio e noioso.

1. Non accontentarti di campioni di pittura – prova la tua selezione di pitture!
Chi non ha mai fatto l’errore di farsi prestare una piccola quantità di pittura da una tabella di colori per poi scoprire che il colore sulla parete non sembra affatto come quello in negozio? Beh, ci siamo probabilmente passati tutti. Chiedi invece al negozio un barattolo piccolo del campione di pittura e prenditi il tempo per tinteggiare una sezione della parete che vuoi cambiare. In questo modo sarai più vicino al colore reale e puoi prendere una decisione migliore sulla scelta del colore dai campioni e vedrai se veramente sei innamorato come lo eri al negozio.

Jotun Cartella colori

Jotun Color Chart 2021

 

2. I colori delle pareti cambiano in condizioni di luce diverse
Questo può essere particolarmente problematico con sfumature leggere di grigio, per esempio. Nella luce intensa del negozio, la sfumatura grigio chiara può apparire equilibrata e sul giallastro, mentre sul muro a casa può cambiare in blu o viola a seconda della luce nella stanza e delle condizioni. Il colore della parete in una stanza in una parte all’ombra della tua casa può essere percepito diversamente al confronto con lo stesso colore su un muro in una stanza illuminata dal sole. Può anche cambiare con l’orario, dalla mattina soleggiata alla sera mite. Per questo, prova la pittura in una area adatta della parete e studia i cambiamenti durante il giorno e su diverse pareti della stessa stanza per essere assolutamente sicuro di star scegliendo la giusta sfumatura.

3. Pianifica la visione generale
Non dimenticare che le tue pareti ritinteggiate devono essere combinate con i mobili e il resto della tua stanza. Le tue vecchie cose si combinano con la nuova tinta delle pareti o stai pensando di comprare mobili nuovi? Se lasci i vecchi mobili, pensa a combinarli con nuovi colori o cambia alcuni di essi o tessuti già esistenti. E non dimenticare il pavimento!

4. Lasciati ispirare
Un buon modo per avere una idea chiara su ciò che sarà il risultato quando ritinteggi è di iniziare con immagini di ispirazione. Scopri ciò che gli altri hanno fatto, come lo hanno gestito e salva belle immagini dei risultati che ti piacciono. Pinterest può essere una grande fonte di ispirazione dove puoi trovare facilmente e velocemente ciò che stai cercando. Se stai cercando dei video tutorial o hai domande sui materiali e gli attrezzi, Youtube è la miglior risorsa, dove puoi guardare video e ricevere consigli su come hanno fatto gli altri a fare la stessa cosa.

5. Arredare per il momento o a lungo termine?
Ritinteggiare può essere un processo esigente se la stanza è grande. Da una parte, c’è bisogno di tempo per la tinteggiatura che, a seconda delle condizioni, spesso richiede diverse mani, e dall’altra parte hai bisogno di coprire o spostare fuori dei mobili. Costa anche soldi, la pittura non è sicuramente gratis.

6. Qualità prima della quantità
Certo, puoi andare al discount e comprare una grande quantità di pittura economica, ma la qualità non è spesso delle migliori. Scegli la qualità a seconda dell’applicazione. Se vuoi tinteggiare il tetto o le pareti del garage velocemente, una pittura economica andrà bene, ma se stai tinteggiando il soffitto e le pareti interne, raccomandiamo di scegliere una pittura di qualità che durerà a lungo termine ed eviterà logoramenti, spacchi e ruvidità. Con pittura di scarsa qualità, rischi di dover rifare il lavoro e di ridipingere diverse volte, che può essere più dispendioso di scegliere una pittura di qualità sin dall’inizio. Sentiti libero di domandare al negozio, ma non scegliere in base al prezzo basso – scegli la pittura in base alla qualità e all’applicazione!

7. Registra e salva i tuoi codici di colore
Quasi tutti i colori che compri oggi sono spezzati che significa che sono mischiati con altri colori per dare delle sfumature più calde o più fredde. I codici di colore con il suffisso -Y hanno una sfumatura calda mentre i colori che hanno il suffisso -N hanno una sfumatura neutra che tende ad andare sul freddo. Questo è importante da tenere in mente mentre scegli la tinta per le tue stanze, ma anche se hai bisogno di comprarne più o se vuoi aggiungerne altra più avanti nel tempo. Un buon consiglio è di fare una foto dell’etichetta con il codice del colore che è sul barattolo e se è possibile, conserva il barattolo per il futuro.

8. Tinteggia la superficie
Se vuoi essere sicuro di avere una superficie liscia e bella quando ritinteggi, fai attenzione al substrato. Spesso ci sono segni, piccoli danni nella carta da parati, buchi da chiodo a causa di vecchi dipinti o altre cose che creano uno sbilancio sulla superficie. Leviga e stucca! Compra un piccolo tubicino di stucco e riempi i buchi con una spatola. Leviga la superficie per renderla liscia prima di iniziare a tinteggiare e per ottenere una finitura perfettamente bilanciata.

9. Opaco o lucido
La lucidità della pittura è normalmente definita su una scala da 1 a 100. I numeri bassi sono opachi e i numeri alti sono lucidi. Una pittura leggermente più opaca è preferibile quando si dipingono pareti e soffitti, mentre una tinta più lucida è buona per le cucine o stanze umide dato che una tinta lucida è più facile da asciugare. Quando si tinteggiano i soggiorni o le stanze da letto, 7 è un numero comune lucido.

10. Usa un pennello o un rullo
Se vuoi essere sicuro di avere una superficie liscia e bella quando ritinteggi, fai attenzione al substrato. Spesso ci sono segni, piccoli danni nella carta da parati, buchi da chiodo a causa di vecchi dipinti o altre cose che creano uno sbilancio sulla superficie. Leviga e stucca! Compra un piccolo tubicino di stucco e riempi i buchi con una spatola. Leviga la superficie per renderla liscia prima di iniziare a tinteggiare e per ottenere una finitura perfettamente bilanciata.

11. Cerca la perfezione
Ritinteggiare potrebbe sembrare un processo semplice all’inizio, ma dopo un po´può diventare una fatica. Ma non accontentarti di niente che non sia la perfezione! Non te ne pentirai. È più facile essere perfezionisti e farlo nel modo giusto sin dall’inizio, piuttosto che rifarlo diverse volte. Per questo, stai molto attento alla scelta del colore e del campione di pittura e lascia che il processo di scelta del colore si prenda il suo tempo. Sperimenta, vedi diverse condizioni di luce e permetti a te stesso di metabolizzare. Dopo che il lavoro è iniziato, stai attento a non dipingere troppo velocemente o con trascuratezza. Se c’è bisogno di più mani, non dipingere una volta in meno dopo aver iniziato. Inoltre, ricordati di dipingere bagnato su bagnato e di dipingere da una parte all’altra. Non iniziare a dipingere da due direzioni diverse allo stesso tempo, fai una parete alla volta se hai diverse da farne. Se scopri dopo che hai fatto errori perché hai velocizzato il processo, non sarai mai soddisfatto.

Buona fortuna!